Orrido di Bellano - Foto di Francescogb, licenza CC-BY-SA-3.0 da Wikimedia Commons

Orrido di Bellano

Descrizione

L’orrido di Bellano è una gola rocciosa situata nella città di Bellano. La gola ha preso il nome dal poeta locale Sigismondo Boldoni che lo definì un “orrore di un’orrenda orrendezza”.

Location

Get directions

Cenni storici

Nella città di Bellano, sulla costa lecchese del lago di Como (prima che il lago si divida nei due rami), si trova una gola naturale formatasi circa 15 milioni di anni fa dall’erosione causata dalle acque del Pioverna che proprio a Bellano sfocia nel Lario.

La gola è estremamente alta e angusta, il Pioverna la attraversa formando alcune piccole cascate.
Le acque del Pioverna furono utilizzate per la lavorazione del ferro estratto dalle miniere in Valsassina tra il XVI e il XVII sec., nel 1870 sorse, proprio a ridosso dell’Orrido un cotonificio della Cantoni. La gola è munita di camminamenti che consentono di attraversarla dall’interno in una passeggiata molto suggestiva.

Focus narrativi

In prossimità dell’Orrido esiste una torre esagonale di quattro piani irregolari chiamata Cà del diavol che pare attestata come già esistente tra il 1656 e il 1700. La sua funzione originaria è sconosciuta, tuttavia, la presenza di figure dipinte sulla facciata dell’ultimo piano tra cui un’aquila, un satiro e un demone, hanno dato il nome alla casa e hanno diffuso la credenza che questa torre fosse destinata a feste e rituali satanici.

***

Una leggenda della zona vuole che nel letto del Pioverna sia ubicata la Tomba di Taino, un valoroso guerriero locale sepolto con il suo tesoro in un accessibile tomba coperta dalle acque del torrente. La leggenda non trova alcuna documentazione ed è ricalcata sulla storia della sepoltura di Alarico.

Spunti videoludici

Una casa del diavolo, una spaventosa gola e la tomba di un misterioso condottiero sepolto in un fiume: potrebbero essere questi gli elementi per attirare un cacciatore di tesori alla Nathan Drake o un’archeologa alla Lara Croft. Del resto entrambi i personaggi hanno già visitato l’Italia.

[Bibliografia]
Clizia Negrini, Laura Ghisolfi e Francesca Borsani, L’Orrido di Bellano e la Ca’ del Diavolo. Progetto conoscitivo e di conservazione, tesi, Politecnico di Milano, 2013

[Sitografia]
Turismo Bellano
Comune di Bellano

[Scheda Film Commission]
Lombardia Film Commission

Contact Listing Owner