Grotta Urlante

Descrizione

La Grotta Urlante è un suggestivo scenario al confine tra Emilia-Romagna e Toscana. Al cospetto di una suggestiva cascata, nella grotta si sono formate due vasche naturali ideali per fare un bagno immersi nella natura. Il fiume che confluisce nelle gelide e placide acque della Grotta è il Rabbi, che lungo il suo corso si snoda tra svariate altre piscine, nonché piccole o più grandi cascate. Sita in prossimità della strada che porta a Firenze, a soli 40 km da Forlì, la Grotta fa parte del Parco Naturale delle foreste Casentinesi.

Location

Get directions

Cenni storici

La Grotta si trova sotto al cosiddetto Ponte Nuovo, che sorge accanto a un altro crollato (di qui il nome) e che anticamente era chiamato ‘Ponte a Scanno’. Il ponte fu costruito nel XVII secolo per rendere agevole l’attraversamento del fiume Rabbi. Sulla grotta non si hanno notizie ufficiali o fonti storiche: si presuppone quindi che, alla stregua delle innumerevoli altre piscine e insenature di origine naturale attorno al fiume, sia stata presente nel luogo già prima dei tempi dei primi insediamenti circostanti.

Focus narrativi

Le piscine della Grotta sono tre: due sono all’interno della gola in prossimità della cascata, un’altra è invece all’esterno. Tutte e tre le vasche sono abbastanza profonde, tanto che sono state nel tempo una meta piuttosto frequentata per dei suggestivi tuffi immersi nella natura. L’acqua di fiume che vi confluisce, malgrado nelle giornate estive l’ambiente raggiunga temperature piuttosto elevate, si mantiene su temperature decisamente basse.

***

Le pareti levigate della grotta contribuiscono a creare un ambiente sonoro del tutto particolare. L’acqua della cascata, abbattendosi sulle vasche e proseguendo poi al di fuori della Grotta, produce un gorgheggio che va ingigantendosi tra le anse di pietra fino a diventare, più avanti nella vallata, un vero e proprio ululato. Di qui il nome della Grotta, dedicato appunto al suono che questa produce soprattutto nelle giornate ventose, quando l’aria esterna si insinua tra le curve della pietra. Se da una parte le rocce, levigate nel corso di millenni di storia, sono alla base di questa particolare e affascinante risonanza, dall’altra al livello del terreno ben si prestano ad accogliere i bagnanti.

***

La Grotta Urlante è stata citata in Wild Swimming Italy. Alla scoperta dei più bei laghi, fiumi, cascate e terme d’Italia e si è meritata nel 2015 la comparsa sul Financial Time. Qua Michele Tameni, autore anche del libro, ha scritto “Non ho mai saputo resistere al fascino di un fiume, una strada selvaggia che attraversa boschi, vallate o città. Risalire un fiume mi ha sempre fatto provare quello strano senso di avventura, di scoperta dell’ignoto, che sin da piccolo mi riempiva di una gioia inspiegabile. Tuffarsi nelle sue acque fresche e limpide, nuotare con gli occhi a pelo d’acqua, osservando un mondo che appare diverso, selvaggio e sconosciuto, lasciarsi trasportare dalla corrente fino alla prossima spiaggia. Ho scelto per voi 5 luoghi tra i più affascinanti, almeno per me, tra i quali la Grotta Urlante di Premilcuore: sotto un vecchio ponte in pietra il fiume viene inghiottito in una spettacolare voragine tra tumulti e rumori assordanti. La grotta sottostante ospita due piscine naturali abbastanza profonde per tuffarsi dalle rocce che la delimitano. Subito dopo si apre un bel laghetto assolato e dall’acqua limpida. Un luogo magico e divertente”. L’articolo, ancora più del libro, ha contribuito a far aumentare esponenzialmente la fama della grotta, oggi raggiungibile anche soffermandosi nei vari ristoranti o alberghi che sorgono tutt’intorno a puntellare la zona.

***

Dal 2017 nella Grotta Urlante vige il divieto di balneazione, introdotto per l’eccessivo afflusso di turisti. Sono state rimosse delle corde installate abusivamente per rendere più agevole la discesa nelle vasche d’acqua e la risalita al fianco della cascata. Malgrado questo, nel 2020 si è registrata una tragica fatalità che ha visto la morte di una studentessa di 21 anni, scivolata accidentalmente. Numerosi turisti continuano infatti a recarsi alla Grotta malgrado la cartellonistica e le ordinanze del Comune.

***

La Grotta è parte di un complesso di piscine naturali e cascate che è nel tempo divenuto meta di numerosi gruppi escursionistici e di vari percorsi turistici. Nel raggio di pochi chilometri il fiume Rabbi attraversa numerosissimi dislivelli naturali, formando cascate più o meno alte e plasmando così il parco naturale circostante. A solo 1 km di distanza è sita la Cascata della Sega, altro luogo divenuto nel tempo meta turistica per la sua tranquillità e per il suo fascino tutto naturale.

Spunti videoludici

Il complesso di cascate e piscine attorno al Rabbi, nella cornice del Parco Naturale delle Foreste Casentinesi, rimanda subito ad ambientazioni naturali più volte apparse e rivisitate nel fantasy videoludico. Le vasche naturali, opportunamente sovrastate da ponti o collegate alla superficie dalle stesse corde installate abusivamente dai turisti dopo il 2015, ben si prestano a fare da ambientazione sviluppandosi in verticale sull’asse della cascata e in orizzontale, attorno alla stessa e poi seguendo il corso d’acqua. La presenza del vento che incanalato assieme al rumore dell’acqua produce le urla che danno il nome alle Grotte è poi elemento scenico e atmosferico che impreziosisce il luogo, o che addirittura ne arricchisce il potenziale ludico e narrativo: come non immaginare le Grotte come la tana di una creatura, rivisitando la propagazione del suono con l’espediente fantastico di un richiamo mostruoso, di una bestia che il giocatore è chiamato ad affrontare proprio al cospetto della cascata. La possibilità di fantasticare sulla struttura del luogo rimanda poi all’immaginario ibrido naturalistico e ancestrale delle opere di Fumito Ueda: ecco che con l’innesto di strutture digitali la Grotta potrebbe diventare un insediamento di antiche civiltà, con passaggi segreti e ponti di collegamento, scale e ascensori magici, leve e portali.

[Sitografia]

Turismo Premilcuore.it
Romagna da vivere
Romagna Toscana

Contact Listing Owner